Rhea è una strega. Il suo aspetto è quello tipico delle streghe delle favole: molto vecchia, brutta, in grado di cavalcare una scopa e con un orrendo gatto mutante come animale domestico. E' in possesso dialcuni poteri, quali ad esempio il potere divinatorio, nonchè possiede l'abilità di preparare pozioni ed è immune al veleno più potente. 

La prima apparizione di Rhea è nel regno di Delain, nel libro "Gli occhi del drago". Qui ha una parte molto marginale, venendo solo avvistata poco prima di una spaventosa bufera di neve a cavallo della sua scopa. Probabilmente, già nel regno di Delain, lavorava insieme al mago Flagg.

Nella baronia di Mejis, Rhea viene incaricata di costudire una delle sfere dell'iride di Marlyn (il pompelmo rosa) dalla quale viene via via soggiogata. Più la utilizza per spiare i segreti degli abitanti di Hambry, più questa succhia da lei la vita. Roland, al termine del quarto volume, ha solo accennato al fatto che ha incontrato nuovamente la strega e di averla uccisa, ma non si sa nulla a riguardo. 

 Allo stesso modo, si sa poco sul passato di Rhea. Tutto ciò che è dato sapersi e che per salvarsi la vita accettò di recarsi a Mejis per impedire la nascita del figlio di Roland. Le fu rivelata la profezia che se il pistolero avesse avuto un figlio, il Re Rosso ne sarebbe stato troppo indebilito. Rhea riesce nell'impresa, fomentando gli abitanti di Mejis contro Susan, che portava in grambo il figlio del pistolero, facendola perire sul rogo.

Scarica App

Inquadra il QR Code e scarica l'app per essere sempre aggiornato sul mondo di Stephen King.

 

 

qr code without logo

 

La Torre Nera - Stephen King Copyright © 2009-2014