Odetta Holmes è l'unica figlia di Dan e Alice Holmes, una coppia di colore benestante, che vive a New York City.

La vita di Odetta si mostra subito difficile, segnata da due eventi terribili. Il primo episodio traumatico avviene quando Odetta ha solo 5 anni. Un serial Killer di nome Jack Mort, lascia cadere un mattone dalla finestra di un edificio abbandonato, colpendo la bambina in testa. Il terribile impatto non uccide Odetta, che cade in coma. Il trauma subito però ha devastanti ripercussioni sulla mente di Odetta, che si scinde in due personalità distinte. Dal un lato c'è Odetta, donna di classe, intellettuale, dai forti valori morali, sempre in prima fila nelle lotte per la salvaguardia dei diritti civili. Dall'altro c'è Detta Walker, donna volgare e violenta, spinta solo dal suo desiderio sessuale e da un odio profondo nei confronti dei bianchi. Entrambe le donne sono totalmente ignare dell'esistenza dell'altra.

Il secondo episodio traumatico avviene 20 anni dopo e, per ironia della sorte, l'artefice è nuovamente Jack Mort. Questo cerca di uccidere la donna spingendola sotto la metropolitana in arrivo, alla stazione di Christopher Street. Nuovamente Mort fallisce e Odetta riesce ad avere salva la vita, anche se a caro prezzo: le sue gambe vengono staccate di netto dal treno, relegandola su una sedia a rotelle per tutta la vita.
Questo secondo episodio si ripercuote nuovamente sulla mente della donna, in cui Detta Walker riesce a rpendere via via più possesso. Odetta spesso si trova con dei vuoti di memoria, che segnano la presa di comando da parte della sua alter-ego, vuoti che tende a riempire con eventi immaginari. Anche Detta è soggetta agli stessi vuoti, dei quali però si rende conto, ma decide deliberatamente di ignorarli.

La vita di Odetta/Detta continua così finchè non giunge Roland, nel 1964 e porta con sè nel Medio-Mondo. Nel momento in cui la donna approda sulla spiaggia, è Detta Walker ad avere il controllo e subito ingaggia battaglia con i due uomini, più volte appellandoli come "stinti cazzuti". La personalità di Odetta infine riesce ad avere momentaneamente la meglio e, dopo un periodo di confusione e tristezza, trova conforto nell'amore di Eddie. Ma Detta riprende il sopravvento mentre Roland entra nella terza porta (nella mente di Jack Mort!) e riesce ad avere la meglio su Eddie, legandolo sulla spiaggia con l'intento di farlo uccidere dalle aramostre.

E' Roland infine a trovare la soluzione. Costringe Detta/Odetta a guardare attraverso la porta e per la prima volta le due donne "si vedono" reciprocamente. Questo porta ad una fusione dei ricordi delle due, nonchè alla fusione delle rispettive personalità, dando così vita ad una terza donna, Susannah Dean (Susannah era il secondo nome di entrambe).

Susannah entra così nel Ka-Tet dei pistoleri, diventando anhe essa abile con la pistola. Caratterialmente Susannah è molto simile a Odetta; tuttavia, nei momenti di difficoltà o quando deve "trattare" con le forze del male (il demonde del cerchio parlante, Mia....) rievoca la personalità di Detta.

Scarica App

Inquadra il QR Code e scarica l'app per essere sempre aggiornato sul mondo di Stephen King.

 

 

qr code without logo

 

La Torre Nera - Stephen King Copyright © 2009-2014