“ I vendicatori “ è scritto da Stephen King sotto lo pseudonimo di Richard Bachman,al quale ricorreva in passato per le storie più violente e crude,e legato ad un’altra opera,questa volta firmata da King stesso, ” Desperation “,dove ritroviamo sempre la stessa oscura entità ,Tak , in cerca di qualcuno da possedere e manipolare. Pensavo fosse un romanzo senza troppe pretese,probabilmente per la sua brevità ( 400 pagine per King non sono niente…solo l’antipasto per poi entrare nel vivo dell’azione ),ma durante la lettura mi sono profondamente ricreduto. Scritto divinamente bene con uno stile “ cinematografico “,essenziale e senza le lungaggini ( molto amate,in ogni caso,dai fan più sfegatati come il sottoscritto ) che contraddistinguono spesso King, con la brillante e funzionale idea di inserire nella narrazione stralci del diario personale di una dei protagonisti,lettere private ed articoli di giornale per spiegare l’antefatto,e la piantina della strada dove si svolgono i fatti,è veramente un bel libro adrenalinico che si legge con gran piacere, anche se comunque molto meno crudo di altre opere di Bachman ( ciò nonostante ben dieci persone perdono la vita… ed anche qualche animale ! ). Forse sarebbe stato meglio inserire all’inizio la lista dei personaggi,perché non sono pochi e spesso ci si perde senza riuscire a seguire al meglio la trama ( personalmente ho risolto il problema creandomene una ). La descrizione dei caratteri non è approfondita come al solito, ma credo che ciò sia voluto ( difatti non se ne sente per niente la mancanza ) poiché ne “ I vendicatori “ c’ è solo azione,suspence ed adrenalina che bastano e avanzano,vi assicuro. Da leggere.

Scarica App

Inquadra il QR Code e scarica l'app per essere sempre aggiornato sul mondo di Stephen King.

 

 

qr code without logo

 

La Torre Nera - Stephen King Copyright © 2009-2014