Capolavoro generato da una scommessa letteraria : scrivere oggi una storia da pubblicare a puntate, alla maniera dei romanzi d’appendice ottocenteschi. Visto il successo inaspettato ( da King ) di critica e pubblico,in seguito e’ uscita l’edizione in un solo volume.Nel ¨ Miglio Verde ¨ si ritrovano tutti i grandi temi dell’esistenza : la vecchiaia,l’amore,la vita e la morte,sviscerati in maniera sublime. La scrittura e’ diversa dal solito : piu’ cronachistica,realista ed asciutta al punto giusto. Piu’ debole nella prime 300 pagine,seppur sempre bellissime,acquista gradualmente nelle successive 244 l’appellativo di capolavoro con tutta la sua carica di patos.Piu’ che in qualsiasi altro libro del Re,qui risulta ben chiaro una volta per tutte che al centro dell’universo kinghiano c’e’ sempre primariamente l’essere umano,e poi la storia. Le pagine commuovono,ammutoliscono ed ancora una volta ci confermano di trovarci di fronte ad uno dei maggiori narratori del secolo. Unico neo e’ l’avere all’inizio di ognuna delle sei parti il riassunto della precedente all’interno della narrazione,espediente doveroso ed utilissimo per i lettori a puntate, ma inutile e stancante per chi gusta il racconto nell’edizione unica. Una veloce revisione per questultima avrebbe facilmente ovviato all’inconveniente,ma forse l’autore ha preferito lasciare le cose cosi’ come stavano, poiche’ nella postfazione dichiara in futuro di voler rimettere le mani sullo scritto per trasformarlo nel romanzo compatto che non e’.Assolutamente da leggere.

Scarica App

Inquadra il QR Code e scarica l'app per essere sempre aggiornato sul mondo di Stephen King.

 

 

qr code without logo

 

La Torre Nera - Stephen King Copyright © 2009-2014