Altamente desrittivo nelle prime 300 pagine,pieno di azione ed adrenalina nelle restanti 350,e' sicuramente un ottimo testo ( ma ferraginoso e lentissimo,seppur bello,nella prima parte ).Ottimo equilibrio tra fantasy,avventura ed horror,anche se questultimo aspetto a volte un po' troppo "splatter" e sopra le righe,a tratti comico !...ma mai disturbante.Zio Steve coglie l'occasione nel corso degli eventi di tratteggiare sagacemente ed impietosamente la squallida vita di provincia di un piccolo centro urbano americano dove il protagonista si ritrovera'"prigioniero" per un po'in un pub sui generis,e di sbeffeggiare il puritanesimo tutto americano ed i predicatori evangelici con il loro tremendo ascendente sulla popolazione.Ritengo queste due parti meravigliose,perche' nella loro "oscurita'" spezzano il ritmo leggero e fantasy della narrazione,ed in questo il Maestro e' riuscito egregiamente.Sinceramente non si denota la differenza di scrittura tra i due autori;ne consegue che o zio Steve abbia rieditato in parte quanto scritto da Straub,per rendere il testo il piu' omogeneo possibile,oppure la partecipazione di quest'ultimo si e' limitata solamente alla fase ideativa.Vi ricordo che i due hanno scritto a distanza di molti anni anche il seguito del Talismano,la Casa nel buio,di cui vi parlero' dopo la lettura.

Scarica App

Inquadra il QR Code e scarica l'app per essere sempre aggiornato sul mondo di Stephen King.

 

 

qr code without logo

 

La Torre Nera - Stephen King Copyright © 2009-2014